Di Togo e ghiandole

1) «A te manca sai cosa?»

«Cosa?»

«La ghiandola dell’ironia!»

 

2) «A un amico di un mio amico che si laurea ed è di colore e viene dal Togo, gli han preparato uno scherzo di laurea bellissimo!»

«Quale?»

«Un travestimento a forma di biscotto Togo!»

«Cioè, il Togo è un posto?»

«Sì è uno stato africano!»

«Non ci posso credere: il Togo esiste!»

«Non essere razzista!»

«Non è razzismo: dico che del Togo non ne avevo mai sentito parlare»

«Dell’Africa in genere non si parla mai»

 

3) «L’insalata con i semi io non la mangio: non sono un canarino!»

 

4) «Tu conosci solo il peggio di me: la me che esce fuori dopo 5 ore di lezione di una scuola media!»

 

5) «Io da grande voglio scrivere ma anche fare la psicologa»

«Guarda che puoi fare tutti e due, mica gli scrittori si mantengono scrivendo libri.

«Ah no? Davvero? Che strano»

 

Oggi ho pranzato con le mie figlie più grandi.

Questi sono i frammenti di conversazione più sensati che potessi trascrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *