1. I Dogon

    Oggi parliamo di Dogon. I Dogon, sono una popolazione del Mali che se su Google si scrive “D-o-g-o-n” si scopre che indossano, magari non tutti i giorni, magari solo per le feste comandate ma non importa, comunque vanno in giro e si fan fotografare con maschere spaventose e completini in paglia colorata di una bella […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "I Dogon" »
  2. Letteratura popolare

    Io vado a corsi di scrittura dove danno compiti difficilissimi: l’insegnante è crudele e pensa così di metterci in difficoltà, oppure vorrebbe fare un po’ di selezione, non so. Io comunque, non sono un tipo che si arrende, e più il compito è incomprensibile, più io scrivo cose originali, e do il meglio di me […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Letteratura popolare" »
  3. Fenomenologia sintetica di un tipo poco raccomandabile

    Il raccoglitore di conchiglie ( o la raccoglitrice, non ne faccio una questione di genere, ovviamente) è un individuo che posto in un ambiente marino (provvisto di spiaggia o, nei casi più gravi, anche di scomodi sassi) manifesta la sua patologia in tutta la sua evidenza e gravità che diversamente – in altri habitat cioè- […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Fenomenologia sintetica di un tipo poco raccomandabile" »
  4. Disposizioni

    Stavamo pedalando ieri mattina lungo un terrapieno: io davanti, lei dietro di me nel traino. Alla nostra destra qualche metro più in basso la spiaggia e l’Oceano, alla nostra sinistra filari di viti si alternavano a allevamenti di ostriche. Ai bordi del sentiero bouganville e cespugli fioriti e lavanda. La temperatura era perfetta nè caldo […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Disposizioni" »
  5. Speriamo bene, altrimenti pazienza

    Sentire il vento dell’Atlantico in faccia -ché non l’ho mai sentito mi sembra- mangiar ostriche fino a stancarmi, spostarmi solo in bicicletta per due settimane, dire infinite volte Oui, e Merci, e Bonjour, star sempre mezza svestita e scalza, annusare odori nuovi, svegliarmi per un po’ in un posto sconosciuto, finire Delitto e castigo, leggere […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Speriamo bene, altrimenti pazienza" »
  6. Quelli messi peggio

    Bianca ha 13 anni e una passione: i trattati di psicologia. All’inizio non ero troppo convinta, cioè mi sembrava un po’ troppo piccola per questo genere di cose, poi visto che ormai è da un pezzo che dice che lei all’università studierà Psicologia, che ne è sicura “come è sicura della morte” ( dice lei) […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Quelli messi peggio" »
  7. L’eroina del distretto

    Oggi è una giornata fortunata, mi è venuta l’idea per un romanzo: un romanzo che ha per protagonista un poliziotto che ha deciso di mettere un po’ d’ordine nel mondo e visto che abita a Bologna, ha deciso di cominciare proprio da lì. Lavora al Commissariato Bolognina Pontevecchio: i superiori chissà perché l’hanno piazzato all’Ufficio atti […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "L’eroina del distretto" »
  8. A tutto

    Quando avevo forse dodici anni feci una vacanza in montagna assieme a mia madre, mia zia e i miei due cugini. Mi ricordo bene quella settimana solo per un particolare: nel tratto che separava Madonna di Campiglio dalle funivia per Folgarida, per un tragitto di circa 20 minuti ad andare e 20 a tornare, pigiati […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "A tutto" »
  9. Come farsi venire la voglia di scrivere

    Ieri sono andata da un medico che mi ha detto che io per un po’ è meglio che scriva il meno possibile.Il meno possibile? Sì, il meno possibile. Se può non sforzi la mano destra, ha detto. E leggere? Leggere, certo che può leggere, ovviamente, mi ha detto guardandomi come se lo stessi prendendo in […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Come farsi venire la voglia di scrivere" »
  10. Sappiamo benissimo come va a finire

    Una e una sola è la vita assegnata a ciascuno di noi, e sappiamo benissimo come va a finire. Sarebbe un peccato sprecare quest’unica possibilità ripetendo l’aspetto esteriore di qualcun altro, l’esperienza di un altro, riducendo tutto a una tautologia- tanto più sarebbe un peccato perché gli araldi della necessità storica, su istigazione dei quali un […]

    Leggi tutto l'articolo dal titolo "Sappiamo benissimo come va a finire" »